I test invecchiamento accelerato forniscono informazioni fondamentali per le fasi di progettazione, di sviluppo e di collaudo, relativamente alla qualità ed all’idoneità di un materiale. Queste particolari prove di caratterizzazione dei materiali consentono infatti di riprodurre i danni causati dalla luce del sole, dalla pioggia e dalla rugiada: in pochi giorni o settimane è possibile ricreare gli stessi fenomeni di dissolvenza, sfarinamento, riduzione d’intensità, rottura e ossidazione che solitamente si verificano in mesi o anni di esposizione all’esterno.

Attraverso l’utilizzo di lampade allo Xenon o di lampade fluorescenti a raggi UV, nelle camere per prove d’invecchiamento accelerato è possibile sottoporre i provini all’esposizione accelerata alla luce solare. È inoltre possibile controllare il livello di temperatura e di umidità della camera ed effettuare la simulazione dell’effetto pioggia in presenza o meno dell’irraggiamento solare. In questo modo si riescono a ricreare le più svariate condizioni ambientali ed avere risultati simili alle reali condizioni di utilizzo di un prodotto.

 

 

Test invecchiamento accelerato: diverse tipologie di camere per prove d’invecchiamento accelerato

Specializzata nella fornitura di macchine prova materiali, Amse offre un’ampia gamma di camere per prove d’invecchiamento accelerato sia con lampade allo Xenon sia con lampade fluorescenti a raggi UV.

 

Camere Xenon per prove d’invecchiamento accelerato

Le lampade ad arco di Xeno ad alta pressione riproducono lo spettro completo della luce del sole, compresi UV, luce visibile ed infrarossi. Possono fornire una simulazione più accurata, soprattutto se si eseguono prove sul cambiamento di colore e sulla fotostabilità.

I Filtri Daylight sono utilizzati per simulare l’esposizione alla luce solare diretta. I filtri Window-Glass sono utilizzati per riprodurre lo spettro della luce solare che passa attraverso il vetro di una finestra per test di fotostabilità indoor. Rientrano in questo primo gruppo le seguenti camere per test invecchiamento accelerato:

Camera Xenon per prove d’invecchiamento accelerato – BGD 862

Camera Xenon per prove d’invecchiamento accelerato – BGD 865

Camera Xenon per prove d’invecchiamento accelerato – BGD 866

Camera Xenon per prove d’invecchiamento accelerato – BGD 867

 

Camere UV o UV tester per prove d’invecchiamento accelerato

Le lampade UV consentono di riprodurre un ristretto intervallo di lunghezze d’onda dello spettro solare. A seconda dei diversi metodi richiesti vengono scelte lampade UV con lunghezze d’onda differenti. Questo perché ognuna produce energia di irraggiamento e onde con lunghezze d’onda diverse tra loro. Rientrano in questo secondo gruppo le seguenti camere per test invecchiamento accelerato:

Camera per prove d’invecchiamento accelerato a raggi UV – BGD 852

Camera per prove d’invecchiamento accelerato a raggi UV- BGD 855e856